Pierluigi Claps

PhD Days di Ingegneria delle Acque - Reggio Calabria

Professore Ordinario

Politecnico di Torino

Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente, del Territorio e delle
Infrastrutture (DIATI)

C.so Duca degli Abruzzi, 24
10129, Torino, Italy

Tel.: +39-011-090-5656
Fax: +39-011-090-5698
pierluigi.claps@polito.it

Scheda sintetica aggiornata dal sito polito.it

English Version

CURRICULUM

Pierluigi Claps è professore ordinario di Costruzioni Idrauliche dall’ottobre 2000. Ha conseguito il Ph.D. in Ingegneria Idraulica nel 1990 (Università di Napoli). E’ autore e coautore di oltre 100 pubblicazioni, di cui 51 su riviste internazionali (H-index 19). Dal 1990 al 2005 ha partecipato alle attività della Linea 1 del CNR-GNDCI su tematiche di valutazione delle piene a scala regionale. Dal 1999 è componente del Consiglio Scientifico del GNDCI. Dalla fine del 2005 al 2015 è stato Presidente del Comitato Scientifico di HydroAid. Dal Febbraio del 2009 è componente della giunta del Consorzio Interuniversitario per l’Idrologia (CINID). Dal 2013 al 2016 è stato membro del Consiglio del centro Interuniversitario AgoraScienza. Dal 2012 al 2016 è stato Presidente del Gruppo Italiano di Idraulica (GII). Dal 2018 è Referente del Rettore del Politecnico di Torino per i rapporti con le Piccole e Medie Imprese.
Ha organizzato Conferenze (I EGS Plinius Conferences on Mediterranean Storms -1999- curandone gli atti, IV EGU Leonardo ConferenceHydrology and Society“, Torino, 2012, il 34° ed il 35° Convegno Nazionale di Idraulica), numerose sessioni alle General Assemblies EGU, ed è stato membro di diversi Scientific Committee (III, IX, X, XI, XII EGU Plinius Conference, XXXI Convegno Nazionale di Idraulica, I e II Workshop STAHY-IAHS, II e III EGU Leonardo Conference, EVAN 2019).
Per la rivista Hydrology and Earth Systems Sciences (HESS) è stato Leading Guest Editor del numero speciale del 2011 dedicato a “Catchment Classification and PUB”.
In ambito Nazionale ha partecipato al Progetto VAPI ed al Progetto RIVers del GNDCI, è stato coordinatore locale  (MIUR-PRIN 2003) e Coordinatore Nazionale del progetto CUBIST “Integrazione di metodi data-based e di analisi dei processi idrologici di base per la caratterizzazione dei deflussi fluviali in bacini non strumentati” ( MIUR-PRIN 2005 e 2007)
Tra i progetti recenti di cui il prof. Claps è stato responsabile si evidenziano:

  • FLORA (Flood estimation in complex orographic area for risk mitigation in alpine space), con F. Laio, Interreg IVc, 2009-2012
  • RISKNAT, con F. Laio, Interreg IVa Alcotra, 2009-2012
  • RENERFOR (Iniziative di cooperazione per lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabile nelle Alpi occidentali), con F. Laio, Interreg IVa Alcotra, 2010-2013
  • Accordo ex art.15 L.241/90 per lo studio della rivalutazione idrologico-idraulica delle grandi dighe – Alpi Occidentali e Centrali, con F. Laio, co-finanziato da D.G. Dighe del Min. LL. PP. (2014- 2018)
  • Rainstorms@Polito, co-finanziato da Arpa Piemonte e Politecnico di Torino
  • RESBA (REsilienza degli SBArramenti) con D. Poggi  Interreg V-A Italia – Francia (ALCOTRA) 2014-2020

Elenco delle Pubblicazioni

INTERESSI DI RICERCA

Analisi regionale di frequenza delle piene

  • Descrizione: Effetto di fattori climatici sui meccanismi di formazione delle piene nei riguardi della regionalizzazione delle piene.
  • Metodi: Analisi climatologiche a scala regionale e metodi stocastici di rappresentazione delle serie storiche di precipitazioni e portate.
  • Progetto CUBIST
  • Progetto ARPIEM
  • Progetto FLORA

Modelli per la generazione e la possibilità di utilizzazione dei deflussi fluviali

  • Descrizione: analisi e generazione di serie idrologiche “uni” e “multi-variate”, con modelli parsimoniosi nei parametri e con chiaro riferimento ai fattori fisici responsabili della variabilità e della non linearità dei processi.
  • Metodi: soluzione del problema idrologico inverso per la determinazione di una precipitazione netta riferibile ai meccanismi fisici di formazione del deflusso.

Analisi spaziale di parametri idrologici del suolo tramite dati a terra e da satellite

  • Descrizione: analisi di fattori climatici e di uso del suolo dominanti rispetto alla distribuzione spaziale dell’umidità del suolo per la validazione di modelli idrologici e la definizione di scale spaziali e temporali ottimali per il campionamento da parte dei sensori remoti.
  • Metodi: bilanci idrologici distribuiti con dati provenienti dall’osservazione da satellite della superficie terrestre (nell’infrarosso).

ATTIVITA’ DIDATTICA

Docente titolare dei corsi di:

  • Idrologia
  • Protezione idraulica del territorio e infrastrutture idrauliche
  • Infrastrutture Idrauliche

PROPOSTE DI TESI

CONFERENZE

Torna a Persone