Campi sperimentali di risaia

Per supportare i risultati ottenuti a scala di comprensorio, è stato effettuato uno studio simile su piccola scala (superfici di poche decine di ettari),5 in cui si sono monitorati i punti di ingresso e di uscita delle portate e le variabili meteorologiche fondamentali, inclusa la radiazione netta. Le caratteristiche del terreno sono state misurate con campionamenti del suolo.

I campi prova sono stati installati nel 2008 e sono ubicati nei comuni di Lenta (23,53 ha), nella zona più settentrionale del comprensorio, e di Albano Vercellese (28,50 ha), in quella meridionale.7

La misura diretta e continua dei valori di portata rappresenta un elemento fondamentale per la corretta valutazione dei flussi idrici. Durante l’intera stagione irrigua i livelli idrici dei flussi transitanti nei nodi di ingresso e di uscita delle camere di risaia sono monitorati in continuo, grazie all’installazione in ognuno di essi di uno stramazzo triangolare o rettangolare e di un misuratore di livello ad ultrasuoni. La registrazione dei dati ha permesso  di ottenere serie di misure continue ed affidabili, con le quali è stato possibile ricostruire un bilancio idrologico a scala di campo.

La relazione finale del lavoro è composta dal Testo, da Appendici, ed Allegati

8 9

Torna a Risorse Idriche per l’Irrigazione